Versione italiana  Home page  /  Recensioni delle mostre dell'anno 2013  /  Recensione della mostra "Arte in movimento"   Stampa la pagina    Segnala la pagina ad un amico    
   
     
        Recensione di www.spoletonline.com  
        Comunicati stampa di .... ( n° 1 - n° 2 - n° 3 )  
    
 Recensione di www.spoletonline.com
Baronessa Soares ha inaugurato a Spoleto la mostra collettiva "ARTE IN MOVIMENTO"
Esposte più di cento opere realizzate da oltre cinquanta artisti provenienti da Italia, Stati Uniti d’America, Brasile, Russia
Grande affluenza di ospiti e visitatori sabato scorso (10 agosto 2013) per l’inaugurazione della mostra collettiva "Arte in movimento" allestita nelle splendide sale del Palazzo Leti Sansi a Spoleto. L’evento, promosso dall’artista Baronessa Maria Lucia Soares nell’ambito dello Spoleto Art Fair 2013 diretto dal Prof. Giammarco Puntelli e presieduto da Luca Filipponi, si è aperto con la performance dell’artista e scenografo Francesco Cinelli, ispirata alle opere della Baronessa Soares, cui ha fatto seguito "Camaleonteart" con la performance "Manichini sezionati", progetto interattivo di pittura, spazio e movimento.

Nella mostra, che sarà visitabile fino al 28 agosto 2013, sono esposte più di cento opere realizzate da oltre cinquanta artisti provenienti da Italia, Stati Uniti d’America, Brasile, Russia, e selezionati dalla Baronessa Soares:
Sergio Acerbi, Ellen Addison,
Marco Bettin, Paola Biadetti, Maria Pia Biagini, Angelo Bonanomi, Alberto Branca, Yara Buyda, Susy Cagliero, Patrizia Canola, Nino Carè, Giuseppe Cascella, Stefania Cavalcante, Paolo Ceccon, Venere Chillemi, Francesco Cinelli, Geovana Clea, Andrea Colombo, Maria Conserva, Francesca Donadio, Carmen Dragone, Elios Ferrante, Paolo Filippi, Sylvain Goudreau, Lorenzo Guidi, Alexander Kanevsky, Zina Kossoy, Mauro Lacqua, Franco Longhi, Leda Maria, Daniela Matchael, Paolo Mirmina, Simon Simone Ostan, Beth Parin, Marilena Pasquadibisceglie, Diana Maria Perez, Mariachiara Persico, Paul Poliquin, Ludmilla Radchenko, Stefano Rizzi,Tania Rocha, Sabrina Fossati-SAFO, Vittoria Salati, Joanne Savoie, Marilisa Serra, Simona Seveso, Gemma Spada, Etoile (Stella Pignatelli), Monica Trioli, Laura Zeni.

La Baronessa Maria Lucia Soares, pittrice e creatrice di originali opere su alcantara che l’hanno resa nota in tutto il mondo è nata in Brasile di cui diviene uno dei massimi esponenti ed esportatori di cultura.
Comincia la sua carriera artistica dedicandosi, come stilista, di alta moda in Francia. In questo ambito produce una collezione di giubbotti naif ricamati a mano utilizzando l’alcantara, materiale resistente e morbido e adatto a molteplici impieghi.

Presentando questa collezione ad un concorso a Montecarlo, vince il primo premio. Trasferitasi a Milano nel 1984, si dedica alla pittura. L’anno della svolta è il 1995 quando la Baronessa diviene promotrice di un’idea singolare: dipingere sull'alcantara. Una scelta apprezzata da Saverio Terruso, a quel tempo direttore dell’Accademia delle belle arti di Brera.
Da questo momento tanti i successi, dal "Leone d’oro di Venezia" ai premi "Padre Pio", "Brunelleschi dell’Accademia Internazionale Araldica", "Il Marzocco" di Firenze, il Gran Premio alla Carriera della Casa Editrice "Il Quadrato" dalla quale è stata nominata anche "Cavaliere dell’Arte". Successivamente Maria Soares ha ottenuto anche la "Medaglia d’oro numerata gruppo Modigliani", ventiduesima persona al mondo e unica donna ad essere stata premiata con questa onorificenza.

In seguito è stata inserita nel Dizionario Enciclopedico dei Pittori e Scultori del Novecento ed ha ottenuto la nomina di "Cavaliere dell’Arte dall’Accademia italiana del terzo millennio" e quella di "Accademica ordinaria dell’Accademia Pontificia Tiberina di Roma".

Ultimo dei numerosi riconoscimenti nel 2007 il Premio Biennale di Venezia. Da alcuni anni ha ideato (insieme al presentatore Paky Arcella) anche il Premio "Il Dono dell’Umanità", manifestazione patrocinata dalla Regione Lombardia, che ogni anno conferisce ai personaggi che si sono distinti per la loro umanità l’opera pittorica "Il Dono Dell’Umanità" è una ballerina eseguita dalla Baronessa Soares.

Il premio consegnato a tutti i premiati, è una creazione del Maestro orafo Gerardo Sacco. La manifestazione si prefigge di lanciare un messaggio di elevato contenuto umanitario che sproni ognuno ad un impegno umanitario a favore di chi ha bisogno.


Dal sito: www.spoletonline.com

Torna all'inizio pagina



 
Copyright 2013-2020 © Marco Bettin | Tutti i diritti sono riservati
L'Arte Energetica di Marco Bettin, il pranoterapeuta, lo scrittore, il pittore, lo scultore
Copyright  |  Condizioni di utilizzo  |  Privacy